IL NOSTRO NUOVO LIBRO
ALLOGGIO
Accommodations
Home
Orchidee
Schede
Dove siamo
Libro
Escursione
NovitÓ/News
Articoli
Gemellaggi
CuriositÓ
Avvenimenti
Apo 2009
Apo 2012
Apo 2016
Benvenuto
The orchids of Gargano
Orchidea
Orchids
Die Orchideen

Orchidea

Orchidea: parola magica e fantasiosa che ci porta con l’immaginazione verso grandi foreste tropicali, dove una lussureggiante vegetazione conserva gelosamente i segreti di una natura che non si è ancora completamente svelata. Il mondo di questi straordinari fiori è qui nel Gargano. Le orchidee “regine” incontrastate tra i fiori, sono piante erbacee perenni. La famiglia delle Orchidaceae, distribuite in tutto il mondo, è la seconda come grandezza nell’ambito delle angiosperme e comprende circa 800 generi e più di 20.000 specie. Le orchidee si dividono in epifite, e vivono sugli alberi, prevalentemente nelle zone equatoriali; e in geofite, e vivono nel terreno, in Europa. Il nome Orchis, è stato dato nel IV secolo avanti Cristo dal greco Teofrasto, probabilmente ispirato dalla forma rotondeggiante dei due “tuberi” che compongono l’apparato radicale di alcune specie, simili all’apparato genitale maschile. Il fiore, le cui dimensioni possono variare dai 2, 3 centimetri fino a 7, sono formati da sei elementi chiamati tepali. Di cui tre esterni, i sepali; e tre interni, i petali. Il mediano di questi è il labello, che può modificare colore e forma in funzione dell’insetto che l’impollina. E in alcuni generi è munito di una struttura adatta a contenere il nettare. In genere le orchidee emanano profumi delicati, alcune, però, possono emettere anche cattivo odore; mentre altre risultano completamente inodori. Le orchidee che appartengono al genere Ophrys hanno fiori singolari, curiosi e misteriosi, un punto d’incontro tra il mondo degli insetti e quello vegetale. In Europa vegetano circa 500 specie di orchidee appartenenti a 31 generi diversi. L’Italia è particolarmente ricca di orchidee spontanee, circa 284 specie, raggruppate in 29 generi diversi. Una menzione particolare va al Gargano, il promontorio pugliese, con 92 specie appartenenti a 16 generi, un valore tra i più alti in Europa e nel Mediterraneo. Alcune orchidee sono comuni, altre rare, altre presenti solo qui e in pochi altri siti, praticamente endemiche, come Epipactis meridionalis, Ophrys apulica, O. exaltata subsp. archipelagi, O. bertolonii subsp. bertoloniiformis, O. crabronifera subsp. biscutella, O. mattinatae, O. oestrifera subsp. montis-gargani, O. passionis, O. lojaconoi, O. parvimaculata, O. promontorii, O. sipontensis, Orchis quadripunctata e Serapias orientalis subsp. apulica. Questi singolarissimi fiori, sorprendenti per la ricchezza cromatica, abbelliscono i nostri boschi, colorano prati e colline e sono da sempre oggetto di interesse e di studio da parte di botanici di tutto il mondo. Le orchidee spontanee del Gargano, uniche tra le ricchezze della nostra flora spontanea, sono qui davanti ai nostri occhi come testimoni di un patrimonio culturale che la natura rinnova ogni anno da sempre. Un fiore difficile, prezioso ed effimero, come tutte le cose belle. Impariamo a conoscerle, amarle, rispettarle. Solo così potremo assistere ogni anno allo spettacolo della fioritura di questi stupendi fiori che continueranno a sorriderci tra il verde dell’erba e le discontinue ombre dei boschi.
Copyright © Angela Rossini & Giovanni Quitadamo. Tutti i diritti riservati.design & programming by webby3